Articoli

Pagina 1 di 4 - 1 2 3 4

Applicazione del DRO per la riduzione di terapia condizionata in gravi disturbi comportamentali: il caso di E.
Poster di Picone M., Fazioli R. e Cantelmi T.

Proponiamo il poster di Picone, Fazioli edel prof. Cantelmi dal titolo: "Applicazione del DRO per la riduzione di terapia condizionata in gravi disturbi comportamentali: il caso di E.", presentato al Congresso Nazionale della Società Italiana per i Disturbi del Neurosviluppo, SIDiN. Venerdì 2 luglio 2021

Pubblicato il 05/07/2021

Giovani e pandemia: come sviluppare la capacità di superare la solitudine esasperante
Fonte: Communio - Giugno 2021

   La pandemia da Covid-19 ha posto l’umanità in una curiosa contrapposizione: da una parte, abbiamo vissuto, e ancora viviamo, un tempo sospeso che ci ha impedito di pensare al futuro in modo progettuale e, dall’altra parte, ha generato il fenomeno, apparentemente contraddittorio, che potremmo definire “cambiamento- velocità”. Tutto questo è avvenuto talmente rapidamente che il cambiamento stesso è stato velocità... Continua a leggere l'articolo del prof. Tonino Cantelmi.

Pubblicato il 30/06/2021

La diaconia ordinata come apertura all'altro
Fonte: Rivista del diaconato in Italia sett/dic 2020

Nella società odierna, permeata da un senso d'identità vago e indefinito, assistiamo alle enormi difficoltà che i giovani hanno nel costruire una propria individualità, le relazioni sono sempre più "tecnoliquide" e definire qualcosa, e in questo caso un ministero ordinato, appare un'impresa non facile ma importante.[...] Tutte queste osservazioni ci spingono ad immaginare che il diaconato in Italia possa essere pronto per una stagione nuova e, perché ciò sia possibile, penso che sia fondamentale ripartire da due concetti chiave: identità e relazione. Chi è il diacono? [...] Leggi tutto l'articolo di Tonino Cantelmi
 

Pubblicato il 15/06/2021

COVID-19: impatto sulla salute mentale e supporto psicosociale
T. Cantelmi, E. Lambiase, 2/4/2020 - ITCI

Il prof. Tonino Cantelmi e il dott. Emiliano Lambiase dell’Istituto di Terapia Cognitivo Interpersonale (ITCI) di Roma propongono un articolo che raccoglie importanti considerazioni scientifiche circa gli effetti che l’evento Covid19 può avere sulla salute mentale, sia nella popolazione generale che negli operatori sanitari. Gli studi esaminati evidenziano che le restrizioni sociali e l’emergenza medica possono comportare conseguenze negative a livello psicologico, in particolare disturbi post-traumatici da stress, confusione e rabbia. Dalle considerazioni emerge che è necessario fornire tempestivamente supporto psicosociale, per questo l’ITCI ha attivato un servizio di aiuto attraverso videochiamata per due gruppi particolarmente esposti al rischio traumatico: i cappellani ospedalieri impegnati nell’assistenza di pazienti COVID-19 ospedalizzati e i pazienti COVID-19 positivi in quarantene afferenti a due ASL romane.

Pubblicato il 02/04/2020

Terapia cognitiva per pazienti con Disforia di Genere che non vogliono intraprendere percorsi medici
PSICOBIETTIVO, 2019 - Autori: T. Cantelmi, E. Lambiase

 La rivista PSICOBIETTIVO, fascicolo 3/2019, ha pubblicato un articolo scientifico del prof. Tonino Cantelmi e del dott. Emiliano Lambiase dal titolo "Terapia cognitiva per pazienti con Disforia di Genere che non vogliono intraprendere percorsi medici". 

 

Pubblicato il 28/02/2020

Mindful care: la mindfulness come risorsa per caregiver familiari e professionali
Fonte: Modelli della mente, fascicolo 1/2019

 Nell'ultimo numero della rivista "Modelli della mente", T. Cantelmi, M. B.Toro e F. Boldrini propongono un articolo sulle evidenze scientifiche della mindfulness come risorsa per i caregivers familiari e professionali. La mindfulness si propone come un percorso volto a promuovere un pieno contatto con l’esperienza presente, senza che intervengano valutazioni e giudizi, accogliendola con rispetto e gentilezza. Riconoscere, con un atteggiamento privo di giudizio, i propri limiti e quelli del contesto con cui il caregiver familiare o l’operatore professionale è chiamato a confrontarsi rappresenta un prerequisito essenziale nel processo di cura.

 

Pubblicato il 18/02/2020

La mente tecno-liquida ai tempi di internet
Fonte: Psicologia Contemporanea n.277 del 2020

Psicologia contemporanea ospitò nel '98 il primo articolo in italiano di quattro casi di dipendenza da Internet presentati dal prof. Tonino Cantelmi. A distanza di anni lo psichiatra propone nella stessa rivista, un nuovo ed interessante articolo su "La mente tecno-liquida ai tempi di internet" nel quale illustra le caratteristiche della "società incessante" in cui oggi viviamo, nonché il funzionamento del nuovo sistema cervello/mente digitale.

 

Pubblicato il 30/01/2020

Il contributo della psicologia alle condotte di guida
Rivista MEDIC vol. 27 - Dicembre 2019

La rivista MEDIC (Metodologia Didattica e Innovazione Clinica - Nuova Serie) ospita nel suo ultimo numero “Promozione della salute ed etica della sicurezza stradale tra presente e futuro" un articolo di Tonino Cantelmi e Silvia Stomeo dal titolo "Il contributo della psicologia alle condotte di guida". Gli autori intendono approfondire la conoscenza delle componenti psicologiche che possono determinare comportamenti pericolosi e lesivi durante la guida di veicoli e mettere in luce le cattive condotte associate all’uso dei dispositivi digitali alla guida, che rappresentano una delle cause primarie di disattenzione che provocano gravi infortuni stradali.

Pubblicato il 27/01/2020

Tonino Cantelmi's scientific contributions
Fonte: https://www.researchgate.net

 ResearchGate propone alcuni contributi scientifici del prof. Tonino Cantelmi. Leggi gli articoli.

Pubblicato il 09/01/2020

Comunità terapeutica 2.0: percorsi short term per le dipendenze comportamentali.
Fonte: FeDerSerD informa n. 32 ottobre 2018

Il numero di ottobre 2018 della rivista FeDerSerD informa è dedicato al VII Congresso Nazionale. Argomento del Congresso: Outcome nella clinica delle dipendenze, esperienze di buona prassi, presentate secondo 8 aree tematiche. La Comunità Terapeutica Sisifo, ha presentato un abstract sulla tematica 7, riguardante “I modelli di presa in carico per il disturbo da gioco d’azzardo”, dal titolo “Comunità Terapeutica 2.0: percorsi short therm per le dipendenze comportamentali“, scritto dalle psicologhe cliniche della CT “Sisifo”: Veronica Cantelmi e Beatrice Tittozzi.

Pubblicato il 06/02/2019

Lacosamide on background eeg activity in brain tumor‐related epilepsy patients: A case series study
Fonte: Brain and Behavior, 2018

Autori: Marta Maschio, Alessia Zarabla, Andrea Maialetti, Francesca Sperati, Loredana Dinapoli, Sabrina Dispenza, Gianluca Petreri, Tonino Cantelmi
Abstract
Objective: Therapeutic doses of antiepileptic drugs (AEDs) may alter EEG background activity, which is considered an index of the functional state of the brain. Quantitative analysis (qEEG) of EEG background activity is a valid instrument to assess the effects of many centrally active drugs on the central nervous system, including AEDs. Lacosamide (LCM) is a new AED that could be a valid therapeutic choice in patients with brain tumor-related epilepsy (BTRE).
Methods: We used qEEG to analyze the possible effect of LCM as an add-on, on background EEG activity after 4 months in patients with BTRE.
Results: We consecutively recruited sixteen patients with BTRE: Five dropped out for disease progression, five for scarce compliance, and six completed the study. For these reasons qEEG was performed at first visit and after 4 months only in six patients. For all frequency bands, LCM revealed no changes of mean relative power during rest with eyes closed, hyperpnoea (HP), and mental arithmetic task (MA); significant increment was found only in the theta mean relative power during opening and closing eyes (BR). After four months of therapy with LCM, one patient was seizure free, four had a seizure reduction ≥50%, and one showed a worsening in seizure frequency <50%.
Conclusion: Despite the limitation of a small series, these findings suggest that LCM seems to have only a mild interference on EEG background activity and confirm that LCM has a good efficacy on seizure control in patients with BTRE. This is the first study that evaluates the effect of LCM on background EEG activity, using qEEG in BTRE patients. Future research in this area could include prospective studies with qEEG for a longer follow-up period to assess the impact of AEDs on brain functions in this particular fragile patient population.

Pubblicato il 23/10/2018

Effect of high dose cytosine arabinoside on quantitative EEG in patients with acute myeloid leukemia
Fonte: Cognitive Neurodynamics - April 2016, Volume 10, Issue 2, pp 185-188

Autori: Marta Maschio , Francesco Marchesi, Sabrina Dispenza, Loredana Dinapoli, Francesca Sperati, Gianluca Petreri, Svitlana Gumenyuk, Maria Laura Dessanti, Alessia Zarabla, Tonino Cantelmi, Andrea Mengarelli. Background EEG activity is considered an index of functional state of brain. Chemotherapy (CT), used for non-central nervous system (CNS) cancer, can cross the blood brain barrier and contribute to changes in the functional state of brain that can alter background EEG activity. Quantitative EEG (qEEG) is superior to conventional EEG in the detection of subtle alterations of EEG background activity and for this reason, the use of qEEG might assist the clinician in evaluating the possible effect of CT on the CNS.
Articolo completo in PDF
 

Pubblicato il 04/09/2017

Strumenti di assessment
Fonte: Quaderni di studio 1 - Istituto Superiore di Scienze Religiose 2017

Il Volume "Quaderni di studio" edito dall'Ateneo Regina Apostolorim e a cura di Laura Salvo e Angela Tagliafico, ospita un articolo di Tonino Cantelmi, Michela Pensavalli e Cristina Congedo: "Strumenti di assessment".  Nel presente lavoro gli autori hanno approfondito la fase di assessment nel contesto clinico, inteso come processo di valutazione del caso, della persona, del problema che egli porta, che sottopone al terapeuta e che rende possibile la presa in carico da parte dello psicologo clinico. In alcuni passi sono stati forniti brevi e utili, spunti per concepire l'assessment anche alla luce della vita consacrata. Il contributo si basa sulle linee di riflessione teorica del pensiero e dell'approccio Cognitivo Post Razionalista contenuto nell'opera teorica di Vittorio Guidano.
 

Pubblicato il 20/07/2017

Zonisamide in Brain Tumor-Related Epilepsy: An Observational Pilot Study
Fonte: Clinical Neuropharmacology. 2017 May/Jun;40(3):113-119

Autori: Maschio M1, Dinapoli L, Zarabla A, Maialetti A, Giannarelli D, Fabi A, Vidiri A, Cantelmi T.
Epilepsy heavily affects the quality of life (QoL) of patients with brain tumor because in addition to taking treatments for the oncological illness, patients are required to live with the long-term taking of antiepileptic drugs (AEDs). The AEDs' adverse effects are common in these patients and can negatively influence their perceptions of their QoL.We conducted an observational pilot study in patients with brain tumor-related epilepsy to verify efficacy, tolerability, and impact on QoL and global neurocognitive performances of zonisamide (ZNS) in add-on.

Pubblicato il 01/06/2017

A misura di uomo e di donna. Soft skills al maschile e al femminile
Orthotes Editrice 2016

Otheotes ha pubblicato il volume "A misura di uomo e di donna. Soft skills al maschile e al femminile" curato da: Maria Cinque, Mariagrazia Melfi, Antonio Petagine. Il libro ospita due contributi del Prof. cantelmi e della Prof.ssa Chiara D'Urbano sulla comunicazione maschile e femminile e sul team Work. Leggi i paragrafi.
 

Pubblicato il 07/12/2016
Pagina 1 di 4 - 1 2 3 4