Rassegna stampa

Pagina 4 di 17 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17

L’Europa ha paura e piange. Ora, guardiamoci dentro…
Fonte: Agenzia Sir del 22/03/2016

L’Europa potrebbe ancora rialzarsi. Sì, potrebbe rialzarsi se avesse il coraggio di guardare alla profondità delle sue radici. Quelle radici che hanno inventato gli ospedali, l’attenzione per gli ultimi, il diritto e la giustizia, la solidarietà e la fratellanza, quelle radici che ancora inventano l’economia di comunione, il valore della persona, l’accoglienza e la bellezza della vita, quelle colossali radici cristiane che hanno la pretesa di fondare una società autenticamente umana. Articolo di Tonino Cantelmi.

Pubblicato il 22/03/2016

La risposta al terrificante omicidio di Roma va trovata nella ricerca di emozioni forti
Fonte agenzia SIR - 8 marzo 2016

“Volevamo uccidere qualcuno solo per vedere che effetto fa". E' quanto Manuel Foffo, ha raccontato al giudice in relazione all'omicidio di Luca Varani, avvenuto a Roma con modalità troppo crudeli nel corso di un festino a base di droga e alcol. La risposta della psichiatra è che potrebbe trattarsi di sensation seeking, ovvero di ricerca di emozioni forti. Molto diffusa fra i giovani di oggi. Non bisogna cedere alla disumanità spettacolarizzando l'evento. Cercare briciole di umanità per ripartire. Articolo di Tonino Cantelmi.

Pubblicato il 08/03/2016

Dietro l’esplosione dei femminicidi l’incompetenza relazionale ed emotiva
Fonte: Agenzia Sir del 02/03/2016

I numeri dicono che ogni due o tre giorni una donna viene uccisa in Italia da un ex marito o da un amante respinto: già 10 nel primi giorni del 2016, 128 nel 2015, donne uccise da uomini feriti nel loro narcisismo, troppo fragili per gestire la frustrazione relazionale, dominati dall’incoercibile bisogno di affermare se stessi attraverso la violenza. Le vittime in genere hanno chiesto aiuto, molti sapevano, tanti gli indizi di una tragedia incipiente: ma nessuno è intervenuto. Nel 2015 118 nuovi orfani. Tutto ciò richiede un impegno pubblico per la costruzione di competenze relazionali ed emotive sin dall'infanzia. Articolo di Tonino Cantelmi


 

Pubblicato il 02/03/2016

L’autentico-terapia per i fragili adulti social del nostro tempo
Fonte: Sir del 18 febbraio 2016

Ecco la Papa-terapia, che si declina in due azioni: l’affetto-terapia per i più piccini e l’ascolto-terapia per i ragazzi e gli adolescenti. Non c’è dubbio: i bambini hanno bisogno di amore […] Ma i nostri figli soffrono anche per l’eccesso soffocante di attenzioni sbagliate, altra forma di non amore, che si caratterizza per la saturazione dei desideri e l’assenza di autentico amore […] L’affetto-terapia non è legata alla quantità delle attenzioni riversate in eccesso o in difetto, ma alla autenticità dell’amore […]  E per i più grandicelli. Inutile sottoporli a fiumi di parole, rimproveri, chiacchiere e consigli, meglio, molto meglio ascoltarli: è l’ascolto-terapia. Ecco, l’ascolto-terapia parte dall’abc della relazione: innanzitutto esserci, ascoltare, avere un vero e reale interesse per il figlio. E anche qui entra in gioco l’autenticità. Affetto-terapia e ascolto-terapia vanno bene, anzi benissimo: ma chi farà l’autentico-terapia ai fragili adulti social dei tempi di oggi?

Pubblicato il 19/02/2016

Le relazioni ai tempi di Tinder? Cortocircuitate e a buon mercato
Fonte: agenzia Dire del 09/02/2016

(DIRE-Notiziario settimanale Psicologia) Roma, 9 feb. - Le relazioni ai tempi di Tinder, Whatsapp, Instagram e Facebook sono "cortocircuitate e a buon mercato". Verita' amara quella rivelata alla DIRE da Tonino Cantelmi, psichiatra, psicoterapeuta e presidente dell'Associazione italiana psicologi e psichiatri cattolici, esperto in tecno-dipendenze (www.itci.it). Cantelmi: La conseguenza finale e' un incremento della solitudine

Pubblicato il 11/02/2016

Tra Maria De Filippi e Tinder: perché abbiamo così tanta paura di amare davvero?
Fonte: Agenzia Sir del 09/02/2016

Dal narcisismo di “Uomini e Donne” al cortocircuito sessuale di Tinder, passando per Instagram, Facebook e le tante chat, l’amore è stuprato impietosamente.  Nel complesso, la maggior parte delle consultazioni psichiatriche e psicologiche riguardano drammi d’amore, problemi relazionali, nuove solitudini e bisogni insoddisfatti di amore. Di Tonino Cantelmi

Pubblicato il 09/02/2016

Psichiatri, inutile abbassare età punibile
Fonte: Ansa 4 febbraio 2016

Il fatto: Il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ha dichiarato che  è necessario “ridurre l'età punibile. Anche i 16enni sanno cos'è un crimine … L’età punibile può essere abbassata, la modernità porta a questo". L’Ansa ha raccolto i pareri di Tonino Cantelmi e Fabio Sbattella. Per lo psichiatra romano, Tonino Cantelmi, puntare sulla repressione non basta, è necessaria la prevenzione.

Pubblicato il 05/02/2016

Cosa succede veramente nel cervello durante una visione?
Fonte: La strada dei miracoli, puntata del 2 febbraio

È andata in onda una nuova puntata de La Strada dei miracoli su Rete 4. Safiria Leccese, insieme ai suoi ospiti, ha ripercorso la vita di San Francesco D'Assisi. Si è parlato delle apparizioni della Madonna ai veggenti di Medjugorje. A tal proposito è intervenuto lo psichiatra Tonino Cantelmi, che ha cercato di spiegare cosa accade nella testa dei veggenti.

 

 

 

Pubblicato il 05/02/2016

Facebook e non solo: fa bene?
Fonte: BenEssere n.2 - Febbraio 2016

Da anni, l’uso dei social si è consolidato fra le modalità di comunicazione, favorendo lo scambio di informazioni, commenti e stati d’animo. Ma gli esperti non sono concordi sui loro effetti… BenEssere ha chiesto a due esperti del settore di elencare i pro e i contro dei social. Ecco il parere di Alberto Rossetti e Tonino Cantelmi.

Pubblicato il 29/01/2016

Lo psicologo? Su misura
Fonte: D inserto di "la Repubblica" del 23/01/2016

Una richiesta su due al medico di base riguarda una sofferenza dell’anima, e i professionisti crescono al ritmo di 5000 l’anno. Ma ogni disagio vuole il suo referente ideale. D di la Repubblica dedica un'interessante articolo per orientare i lettori alla scelta di uno specialista serio, per questo raccoglie anche il parere del Dott. Emiliano Lambiase, coordinatore dell' ITCI - Istituto di terapia Cognitivo - interpersonale del Prof. Cantelmi. d.repubblica.it

Pubblicato il 26/01/2016

Figli contesi, picco di liti per le feste
Fonte: il messaggero del 20/12/2015

Le vacanze di natale diventano motivo di tante battaglie: è sfida per l'affidamento tra il 23 dicembre e il 7 gennaio. E i bambini? L'esperto "concentrasi solo sul minore"

Pubblicato il 22/12/2015

Ti prendo in moglie per sempre… anzi no
Fonte: Punto Famiglia 16 Dicembre 2015

Costruire la casa del Noi, un cammino pieno di insidie per una coppia e soprattutto per noi generazione del Terzo Millennio, inseriti in un contesto di narcisismo e amicizie light a portata di click. Punto famiglia riporta un articolo del Prof. Tonino Cantelmi.

Pubblicato il 21/12/2015

17enne uccide la madre perché le aveva tolto computer e telefonino- Tonino Cantelmi ad Uno Mattina
Fonte: Uno Mattina del 30/10/2015

Ha ucciso la madre perché le aveva tolto il cellulare e il computer dopo l'ennesimo brutto voto a scuola. Un affronto troppo grande per lei che ha deciso di "punire" la propria madre sparandole un colpo in testa. Tonino Cantelmi, psichiatra da sempre impegnato nello studio dell'impatto della tecnologia sulla mente umana, commenta l'accaduto con i giornalisti di Uno Mattina. Garda il video

Pubblicato il 24/11/2015

Ultrasessantenni dal divorzio facile
Fonte: Agenzia Sir del 27 ottobre 2015

I dati Istat parlano chiaro: un raddoppio nei primi dieci anni del terzo millennio. Sono gli "young-old people", molto attenti alle dimensioni corporea ed estetica. Fanno nuove amicizie, cercano relazioni, avventure ed emozioni. Inseguono modelli giovanili e cercano nuovi amori. Ma pesa anche l'incapacità di reggere il conflitto che viene immediatamente interpretato come la fine della relazione. Articolo di Tonino Cantelmi.

Pubblicato il 02/11/2015

Il segreto della felicità nel ritmo dei più deboli
Fonte: Agenzia Sir del 20 ottobre 2015

La postmodernità nella quale siamo immersi suggerisce di rinunciare ad avere criteri (cioè dimensioni di senso ben definite). Ma questa rinuncia ha un prezzo: l'infelicità. Ci sono studi recenti, invece, che correlano la felicità con il possedere un ''criterio'' per scegliere. Avere un criterio per scegliere rimanda ad altro: avere un progetto, delle idee, una identità. Questo è l'argomento che ha trattato Tonino Cantelmi nell'articolo scritto per l'Agenzia Sir.

Pubblicato il 22/10/2015
Pagina 4 di 17 - 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17